Il premier Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui ha allungato le misure di contenimento dell’epidemia di Covid-19 fino al 3 maggio. Restano in vigore le misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale (art. 1) previste anche dai precedenti dpcm e, dunque, l’obbligo del periodo di quarantena per tutti i cittadini, i quali possono muoversi dalla propria abitazione solo per recarsi al lavoro o per esigenze di prima necessità.

Restano sospese tutte le attività commerciali e industriali, ad eccezione di quelle inserite nell’allegato 3 (riportato a fine articolo). Tuttavia, si è prevista la riapertura di alcune attività che potranno riprendere il loro lavoro a partire dal 14 aprile 2020, ossia:

le attività di selvicoltura e industria del legno;

le cartolerie;

le librerie;

le rivendite di abbigliamento per bambini e neonati.

Per l’elenco di tutte le attività che potranno restare aperte rimandiamo agli allegati a fine articolo.

Fonte: governo.it
Fonte: governo.it
Fonte: governo.it
Fonte: governo.it
Fonte: governo.it

M.B.

Pubblicato da Lexacivis

Lexacivis è un sito a scopo informativo, che porta i cittadini a conoscenza delle leggi a loro più vicine in modo chiaro e semplificato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: